Massaggio linfodrenante: come farlo fai da te

Massaggio linfodrenante
Massaggio linfodrenante

Il massaggio linfodrenante è un valido aiuto contro la cellulite: scopriamo come farlo fai da te.

Il massaggio linfodrenante è un valido aiuto per migliore gli inestetismi della cellulite e per drenare i liquidi in eccesso. Un buon massaggio lindofrenante prevede prevede l’utilizzo di manovre particolari e di un’adeguata formazione professionale.

Tuttavia, con alcune mosse semplificate, sarà possibile eseguirne uno semplificato in casa. Ecco come!

Come eseguire un massaggio linfodrenante

Massaggio linfodrenante
Massaggio linfodrenante

Il massaggio linfodrenante ha il potere di aiutare la linfa a circolare e a drenare i liquidi in eccesso che ristagnano, in particolar modo, nella parte inferiore del corpo: spesso sono le gambe ad averne più bisogno.

Le caratteristiche principali di un buon massaggio sono:

  • I movimenti dalle zone perideriche verso la parte centrale del corpo
  • L’utilizzo di una manualità molto leggera
  • Lo scarico dei liquidi in eccesso tramite la manovra del pompaggio

Questo tipo di massaggio è estremamente utile in caso di cellulite, gonfiore, pesantezza degli arti e per migliorare l’aspetto della pelle e la circolazione. Ma come eseguirlo?


LEGGI ANCHE: Esfolia la tua pelle con lo scrub fatto in casa: ecco come


Per eseguire una buona drenazione bisognerà massaggiare con moltissima delicatezza partendo dalle zone periferiche fino a quelle centrali. Quindi dalle gambe verso l’inguine o dalle mani verso le ascelle.

Una volta arrivati alla zona centrale bisognerà operare un adeguato scarico delle stazioni linfatiche: con le punte della dita si permetterà di drenare al cuore la linfa convogliata con il massaggio ai linfonodi. 

L’importante, in questo caso è l’estrema delicatezza: se vi rendete conto di non essere in grado di realizzarlo bene è sempre bene rivolgersi alle mani di un esperto.

Massaggio linfodrenante
Massaggio linfodrenante