Gatti e piante: le 5 specie più tossiche per i nostri amici a quattro zampe

Gatti e piante: ecco le 5 specie più pericolose per loro
Gatti e piante: ecco le 5 specie più pericolose per loro

I gatti essendo degli animali molto curiosi sono molto attratti dalle piante che si trovano nel nostro appartamento ma anche nel giardino. Per i gatti le piante, però, possono essere molto pericolose, ecco quali sono le 5 piante più pericolose per i gatti.

I gatti, data la loro grande curiosità, si ritrovano ad annusare e masticare praticamente tutto quello che gli capita. Talvolta però questa loro peculiarità può rivelarsi molto pericolosa dal momento che per i gatti alcune piante possono essere tossiche.

In particolare, alcune di loro se ingerite possono dare origine a diversi disturbi fino a trasformarsi in veri e propri veleni.

Di seguito vi sveliamo quali sono le 5 piante più pericolosi per i vostri amici gatti.

Gatti, le 5 piante più tossiche per i gatti

  1. Vischio

Gatti e piante: le 5 specie più tossiche per i nostri amici a quattro zampe
Gatti e piante: le 5 specie più tossiche per i nostri amici a quattro zampe

Tra le piante tossiche c’è il vischio. In questo caso, è il frutto ad essere altamente tossico per i vostri gatti, tuttavia, solo se assunto in quantità eccessive.

I sintomi possono essere diversi tra cui:

  • vomito;
  • diarrea;
  • malessere generalizzato.

Non solo tra i sintomi meno frequenti c’è la dilatazione delle pupille e abbondante salivazione.

Nei casi gravi, invece, il vostro gatto può andare incontro a danni di natura neurologica e respiratoria con il rischio di arresto cardiaco.

Leggi anche: COME PULIRE LE CAMPE DEL CANE: I CONSIGLI DEGLI ESPERTI

2. Ricino

Gatti e piante: le 5 specie più tossiche per i nostri amici a quattro zampe
Gatti e piante: le 5 specie più tossiche per i nostri amici a quattro zampe

Questa pianta se ingerita da un gatto può generare, nei casi più lievi:

  • dolori addominali;
  • salivazione eccessiva;
  • diarrea e vomito;
  • spossatezza.

Essendo una pianta ad alto potenziale tossico, nel caso in cui venga ingerita in grandi quantità può provocare anche disturbi più gravi come convulsioni, coma e, infine, morte.

3. Pothos

Gatti e piante: le 5 specie più tossiche per i nostri amici a quattro zampe
Gatti e piante: le 5 specie più tossiche per i nostri amici a quattro zampe

Questa è una delle piante più diffusa nei nostri appartamenti. Non tutti sanno, però, che per chi possiede un gatto può essere molto pericolosa.

Se ingerita, infatti, può causare:

  • irritazioni;
  • gonfiore all’interno della bocca;
  • disturbi del gastrointestinale.

4. Gigli

Gatti e piante: le 5 specie più tossiche per i nostri amici a quattro zampe
Gatti e piante: le 5 specie più tossiche per i nostri amici a quattro zampe

Questa pianta può causare gravi danni ai reni.  di queste piante può causare gravi danni renali. Non solo, nel giro di poche ore, il vostro gatto, in caso di ingestione, può accusare:

  • vomito;
  • letargia;
  • inappetenza;
  • insufficienza renale.

5. Tulipano

Gatti e piante: le 5 specie più tossiche per i nostri amici a quattro zampe
Gatti e piante: le 5 specie più tossiche per i nostri amici a quattro zampe

Anche la pianta di tulipano può essere molto tossico per i gatti, in particolare, i suoi bulbi. Questi, infatti, contengono delle tossine in grado di provocare irritazione del tratto gastrointestinale, convulsioni come anche disturbi dell’apparato cardiovascolare.

Leggi anche: COME AIUTARE UN CNE A STARE DA SOLO: 6 CONSIGLI UTILI

Ciò detto, nel caso possediate un gatto e vi accorgiate di avere una di queste piante in casa assicuratevi che si trovino lontane dalla vista del vostro amico a quattro zampe. Nel caso, invece, vi accorgiate che il vostro gatto abbia ingerito una di queste piante intervenite tempestivamente contattando il suo veterinario.

Un esperto, infatti, potrà valutare accuratamente i rischi in correlazione alla quantità di pianta ingerita dal vostro gatto.

Gatti e piante: le 5 specie più tossiche per i nostri amici a quattro zampe
Gatti e piante: le 5 specie più tossiche per i nostri amici a quattro zampe