Il corredo nuziale: cos’è e come è cambiato negli anni

Coppia sotto le lenzuola del corredo
Coppia sotto le lenzuola del corredo

Parlando di corredo si pensa subito a quello nuziale: l’insieme di biancheria e accessori che una sposa porta (o meglio) portava in dote.

In realtà oggi non è corretto parlare di corredo della sposa perché, a differenza del passato, questa tradizione di dotare la sposa di tutta la biancheria necessaria per la casa è in parte decaduta.

Ma cerchiamo di capire cos’è e di cosa è composto.

LEGGI ANCHE: COME FARE LA LISTA DEGLI INVITATI: 5 CONSIGLI

Il corredo nuziale: dalla tradizione ai giorni nostri

baule corredo
Il baule del corredo di una volta

Oggi quando una coppia decide di sposarsi le famiglie cercano di aiutare e contribuire come possono. La mamma della sposa, per tradizione e spesso su suggerimento della nonna, può decidere di acquistare in anticipo la biancheria per il c.d. “corredo”.

In passato infatti, e da noi fino al 1975, era previsto che le donne provedessero al corredo nuziale. Faceva parte della “dote”, ossia dei beni, in denaro o in proprietà immobiliari, che la famiglia della sposa donava allo sposo.

Il corredo era composto invece dalla biancheria e dagli oggetti per la casa che rappresentavano il suo status sociale. Tra i vari capi vi erano anche quelli ricamati dalle donne della famiglia sin dalla nascita della bambina.

La tradizione voleva che ciascun elemento della biancheria dovesse essere in numero di almeno 6 pezzi, o suoi multipli: quindi ad es. 24 lenzuola, 12 asciugamani, 12 tovaglie, ecc. Una quantità ingente, anche perché non c’era la lavatrice e quindi bisognava essere previdenti.

In certe regioni il corredo veniva man mano riposto all’interno di un grande baule.

Oggi il corredo non è più così composto perché sono gli stessi sposi a voler scegliere la biancheria e gli oggetti per la casa, spesso inserendoli direttamente nella lista nozze.

Inoltre poiché spesso i giovani escono di casa a prescindere dal matrimonio, la coppia che decide di sposarsi ha già tutto.

Come organizzare un corredo

Le lenzuola di un corredo
Le lenzuola di un corredo

Volendo però elencare i possibili elementi di biancheria che potrebbero rientrare in un corredo base, di seguito alcuni consigli.

Per la camera da letto si possono prevedere:

  • una o due parure “preziose” per il letto matrimoniale (es. in lino o seta)
  • un coprimaterasso
  • 3 o 4 parure in cotone
  • un piumone
  • un plaid a due piazze
  • un copriletto per la bella stagione

Per la camera dell’ospite o del bambino:

  • 3 o 4 lenzuoli a 1 piazza in cotone
  • un coprimaterasso
  • un piumone
  • una coperta
  • un copriletto

Per il bagno:

  • 6 asciugamani di spugna grandi
  • 6 asciugamani piccoli
  • 1 o 2 accappatoi
  • tappetini

Per la sala da pranzo

  • 2 o 3 tovaglie con tovaglioli per 12 persone (se si ha un tavolo abbastanza grande)
  • 2 o 3 tovaglie con tovaglioli per 8 persone

Per la cucina

  • 4 tovagliette americane
  • 6 asciugatoi o canovacci
  • 2 grembiuli
  • 6 presine per le pentole
  • 1 guanto da forno
Biancheria del corredo
Biancheria del corredo