Sterilizzare i vasetti per alimenti: le procedure da seguire

sterilizzare vasetti
Sterilizzare i vasetti per alimenti: le procedure da seguire (Foto di Shirley Hirst da Pixabay)

Sterilizzare i vasetti per alimenti: le procedure da seguire. Tutto quello che dovete sapere.

Prima di usare i vasetti e bottiglie di vetro per le conserve dovete sterilizzarli molto bene. Non è sufficiente lavarli prima dell’utilizzo.

Solo con la sterilizzazione, infatti, è possibile rimuovere funghi e batteri da vasi e barattoli. In questo modo le conserve si manterranno a lungo.

Come si sterilizzano i vasetti di vetro? Esistono diversi metodi, da quelli più tradizionali a quelli più innovativi. Ve li elenchiamo di seguito.

LEGGI ANCHE: FORNELLI INCROSTATI: COME PULIRLI IN MODO EFFICACE

sterilizzare vasetti
Sterilizzare i vasetti per alimenti (Foto di Michal Jarmoluk da Pixabay)

Sterilizzare i vasetti per alimenti: procedure da seguire

Per sterilizzare i vasetti n vetro per alimenti e conserve esistono diverse procedure. In ogni caso, la prima cosa da fare è lavarli bene, quindi si può procedere alla sterilizzazione. Lavate bene i barattoli sotto l’acqua corrente calda, usando un normale detersivo per i piatti a mano. Fate attenzione a lavarli bene in tutte le loro parti, anche i coperchi e le guarnizioni. Non devono rimanere tracce né aloni. Se le guarnizioni sono vecchie ed usurate, con crepe e macchie, dovete cambiarle. Questa procedura, insieme alla sterilizzazione, va fatta dia per vasetti usati che per quelli nuovi.

Una volta lavati bene i vostri vasetti la procedura tradizionale per sterilizzarli è farli bollire in una pentola piena d’acqua. La pentola deve avere i bordi alti. Collocate sul fondo uno strofinaccio di cotone pulito, poi mettete dentro la pentola i vasetti di vetro aperti, rivolti verso l’alto. Prendete un altro panno di cotone e sistematelo tra i vasetti in modo da creare una barriera, per evitare gli urti tra i vetri. Quindi riempite la pentola con acqua fredda, mettetela sul fuoco e fate bollire l’acqua. Abbassate la fiamma e fate bollire tutto per circa 30 minuti. Dopo circa 20 minuti di bollitura, aggiungete i coperchi dei vasetti. Trascorsi i 30 minuti, spegnete il fuoco e lasciate raffreddare. Quando l’acqua si sarà raffreddata, tirate fuori i vasetti dalla pentola e metteteli ad asciugare capovolti sopra un canovaccio in cotone pulito. I vostri vasetti saranno asciutti e sterilizzati.

Questa è la procedura tradizionale e anche la più laboriosa. Esistono altri metodi più partici e veloci ma altrettanto efficaci.

Uno è quello di usare la lavastoviglie. Inserite vasetti di vetro e coperchi nella lavastoviglie vuota, selezionate il programma ad alta temperatura e lasciate fare tutto alla macchina. Quindi tirate fuori i vasetti lasciateli finire di asciugare come sopra, a testa in giù su un canovaccio pulito.

Un altro metodo veloce ed efficace per sterilizzare i vasetti è quello di metterli in forno. Prendete i vostri vasetti, sempre dopo averli lavati con cura, e appoggiateli su una teglia in modo che non stiano attaccati gli uni con gli altri. Scaldate il forno a una temperatura compresa tra i 100 e i 130 gradi. Non più alta, altrimenti il vetro potrebbe rompersi. Quando il forno sarà ben caldo, inserite la teglia e lasciate acceso per circa 5 minuti. Dopodiché spegnete il forno e aggiungete i coperchi, quindi lasciate raffreddare vasetti e coperchi dentro il forno chiuso per circa 20 minuti. I vostri vasetti saranno sterilizzati.

LEGGI ANCHE: COME PULIRE IL FORNO: 5 CONSIGLI PRATICI

sterilizzare vasetti
Come sterilizzare i vasetti per alimenti: le procedure (Foto di RitaE da Pixabay)