Il Vaso di Pandora – I mali del mondo

Il vaso di Pandora (o scrigno di Pandora) è, nella mitologia greca, il leggendario contenitore di tutti i mali che si riversarono nel mondo dopo la sua apertura. Con il mito del vaso di Pandora la tradizione greca assegna alla curiosità femminile la responsabilità di aver reso dolorosa la vita dell’uomo.

Pandora
Pandora

La leggenda

Per vendicarsi di Prometeo, il titano che aveva donato il fuoco agli uomini rubandolo, Zeus decide di regalare la donna – Pandora – agli uomini. Pandora, resa bellissima da Afrodite, a cui Era aveva insegnato le arti manuali e Apollo la musica e che era stata resa viva da Atena, è destinata a recare la perdizione al genere umano.

Zeus prepara Pandora
Zeus prepara Pandora con Hermes presente, un dipinto di Josef Abel

La curiosità di Pandora

Secondo il poeta Esiodo, il “vaso” era un dono fatto a Pandora da Zeus, il quale le aveva raccomandato di non aprirlo. Pandora, che aveva ricevuto dal dio Ermes il “dono” della curiosità, non tardò però a scoperchiarlo. Liberò così tutti i mali del mondo, che erano gli spiriti maligni della “vecchiaia”, “gelosia”, “malattia”, “pazzia” e il “vizio”. Sul fondo del vaso rimase soltanto la speranza, che non fece in tempo ad allontanarsi prima che il vaso venisse chiuso di nuovo.

Pandora cerca di chiudere la scatola
Pandora cerca di chiudere la scatola che aveva aperto per curiosità. I mali del mondo scappano. Basato su un’opera di F. S. Church.

Teodicea greca

Aprendo il vaso, Pandora condanna l’umanità a una vita di sofferenze, realizzando così la punizione di Zeus. Con il mito del vaso di Pandora la teodicea greca assegna alla curiosità femminile la responsabilità di aver reso dolorosa la vita dell’uomo.

 Hermes che trasporta Pandora dal monte Olimpo
Hermes che trasporta Pandora dal monte Olimpo, una medaglia basata su un disegno di John Flaxman

Nella cultura di massa

Al giorno d’oggi l’espressione “vaso di Pandora” viene usata metaforicamente per alludere all’improvvisa scoperta di un problema o una serie di problemi che per molto tempo erano rimasti nascosti e che una volta manifestatisi non è più possibile tornare a celare. Un’altra espressione dal significato simile è “far uscire il genio dalla bottiglia“.

Forse potrebbe interessarti anche: Il Papiro di Ani – Il Libro dei Morti

Rispondi