Guida su come sbarazzarsi della tarme

sbarazzarsi delle tarme
guida su come sbarazzarsi delle tarme

Le tarme sono in assoluto una delle cose più fastidiose con la quale dobbiamo interfacciarci. Come prevenirne la comparsa? Scopriamolo insieme in questo articolo.

Le tarme amano gli ambienti bui e temono la luce. Una volta apparivano solo con il caldo, in estate, ma è chiaro che con il riscaldamento, il nostro appartamento sia luogo di tepore e che favorisca l’arrivo di questi insetti anche nella stagione invernale.

Le tarme sono i responsabili classici dei buchi nei nostri maglioni, o meglio le larve che di base mangiano le fibre dei nostri vestiti.

Abbiamo deciso di fornirvi informazioni complete in questo articolo per combatterle e prevenirne la comparsa.

Da dove provengono le tarme

sbarazzarsi delle tarme

Le tarme arrivano nel nostro guardaroba tramite un abito infettato o un acquisto vintage o di seconda mano, oppure se abbiamo l’abitudine di lasciare una finestra aperta, entrano volando e si depositano nelle cabine ambiato e in ambienti ampi e aperti.

Si nutrono di base di fibre naturali, di origine animale: come lana, seta e pellicce. Ma anche di cotone e di fibre di origine vegetale.


LEGGI ANCHE: Ritornano le Zanzare, ecco le soluzioni naturali che funzionano veramente


Per prevenire i danni, l’arma più forte che abbiamo è di pulire di indumenti ad ogni cambio stagione, poiché basta un piccolo residuo di sudore in un capo indossato anche solo una volta e ciò fa attrarre questi tipi di insetti che riconoscono l’odore.

Bisogna quindi:

  • al momento del cambio stagione lavare bene con acqua calda o a secco i capi, prima di riporli,
  • i capi non indossati vanno spazzolati per bene e lasciati arieggiare al sole prima di riporli nell’armadio
  • adoperare dei sacchetti di plastica e sacche con cerniera per conservare le giacche invernali, cappotti, maglioni.
  • Se si ha il sospetto che l’armadio sia attaccato da questo insetto, bisogna pulire tutto con un panno e acqua aceto o bicarbonato, o meglio uno sgrassatore a spruzzo, prestando attenzione ad angoli e a punti nascosti.

Rimedi naturali, insetticidi o naftalina?

Ci sono molti rimedi utili per combatterle, infatti vi sono in commercio repellenti a base di essenze naturali o insetticidi che eliminano le larve adulte o le larve.

Entrambi hanno pro e contro e possono essere utili a secondo delle circostanze.

  1. Essenze repellenti: sono prodotti naturali che contengono estratti di piante il cui odore, sgradito alla tarme dovrebbero tenerle lontane. Tuttavia possono contenere profumazioni allergizzanti.
  2. Insetticidi: vanno usati solo se l’infestazione è avvenuta e devono riportare la scritta “presidio medico chirurgico” con il numero di registrazione al ministero della salute. La tossicità per le persone è molto bassa, ma possono comunque essere irritanti. Meglio evitarli negli armadi e nei cassetti che si trovano nelle stanze da letto.
  3. La naftalina è da evitare perché se ingerita è letale e tossica in caso di inalazione o contatto. I prodotti a base di naftalina non sono in commercio ma sono presenti ancora in molte case e bisogna prestare attenzione affinché bambini e animali non entrino in contatto.

Gli antitarme sono molto pericolosi, per questo bisogna:

  • evitare il contatto diretto con gli abiti e con la pelle, per riporli utilizzare sacchetti.
  • Attenzione ai bambini, non lasciare prodotti incustoditi, sopratutto se sono a forma di pallina e di colore vivace
  • La permetrina è una sostanza tossica per i gatti, quindi fare molta attenzione a questo genere di sostanze.
  • Conservare la confezione originale su cui è riportato nome e principio attivo e in caso di incidente contattare il numero nazionale antiveleni.
  • Se si entra in contatto con occhi e pelle, sciacquare immediatamente.

veleno per sbarazzarsi delle tarme