Come preparare i canditi di frutta alla perfezione: i consigli utili

preparare canditi frutta
Come preparare i canditi di frutta alla perfezione

Come preparare i canditi di frutta alla perfezione: i consigli utili da seguire.

I canditi danno sapore e colore ai nostri dolci e a tante preparazioni. Non tutti li amano. Quante volte avete sentito le persone chiedere un dolce, soprattutto il panettone, senza canditi? Eppure questi pezzetti di frutta colorata, dolci e pungenti, possono rivoluzionare una ricetta, dare un tocco di originalità e un sapore nuovo.

Quello che conta è che siano buoni. Per scegliere quelli veramente di qualità dovete cercare in lungo e in largo. Al supermercato non si trovano facilmente, se non i soliti, e nei negozi specializzati potrebbero essere piuttosto costosi?

E se ci facessimo noi, da soli, i canditi di frutta in casa? L’operazione è lunga e laboriosa ma non difficile e se avrete pazienza otterrete un gran risultato. Ne sarà valsa la pena. Ecco i consigli su come preparare i canditi alla frutta.

LEGGI ANCHE: FRAGOLE, LE VARIE TIPOLOGIE E COME RICONOSCERLE

preparare canditi frutta
Preparare i canditi ala frutta

Come preparare i canditi di frutta alla perfezione: i consigli utili

La prima cosa da fare quando decidete di fare i canditi in casa da soli è quella di scegliere dell’ottima materia prima. Potete fare i canditi con qualunque tipo di frutta, l’importante è che sia di buona qualità. Deve essere matura al punto giusto, non acerba e nemmeno troppo matura. Il rischio, altrimenti, è quello di realizzare canditi non buoni o in cui prevale su tutto il sapore dello zucchero.

Per i vostri canditi scegliete la frutta che abbia la giusta consistenza, né troppo dura né troppo morbida, che sia profumata e abbia un bel colore. Fatevi consigliare dal vostro fruttivendolo.

Una volta scelta la frutta da fare candita lavatela per bene e poi fatela bollire per pochi minuti per eliminare impurità e microbi. Poi, la fritta va trattata diversamente a seconda della grandezza e della consistenza: quella piccola va lasciata intera (come le fragole), quella grande va tagliata a pezzi e fette (mele, pere, arance) e quella dalla la scorza dura (come gli agrumi), invece, va bucherellarla con una forchetta e poi tenuta a bagno in acqua fredda per eliminare il gusto amaro.

Quando la frutta sarà pronta, inizia il vero e proprio processo per trasformarla in canditi. Per 500 grammi di frutta cruda avrete bisogno di 500 ml di acqua e di 200 gr di zucchero per preparare lo sciroppo. Versate acqua e zucchero in una pentola, accendete il fuoco, portate ad ebollizione e fate bollire per circa 5 minuti a fuoco lento. Quindi fate raffreddare lo sciroppo e poi versatelo sulla frutta, che avrete messo in diverse ciotole, a seconda del tipo.

Fate riposare la frutta bagnata dallo sciroppo di zucchero per 24 ore. Trascorso questo tempo, separate lo sciroppo dalla frutta, versatelo di nuovo in una pentola e aggiungete 60 grammi di zucchero, fate bollire ancora. Quindi versate di nuovo sulla frutta e lasciate riposare altre 24 ore. Questa operazione va ripetuta per 7 giorni. Per la conservazione della frutta è sufficiente che avvenga a temperatura ambiente. Si consiglia di tenerla in una pentola coperta.

All’ottavo giorno, aggiungete 80 gr di zucchero allo sciroppo e fate riposare per 48 ore. Al decimo giorno ripetete l’operazione di nuovo e fate riposare per altri 4 giorni. Trascorso questo tempo, lasciate asciugare la frutta su una griglia, facendo sgocciolare lo sciroppo.

Avrete così la vostra frutta candita da utilizzare come meglio preferite: per decorare dolci, aggiungere ai lievitati o per dare un tocco di originalità, sapore e colore a creme, gelati e sorbetti.

LEGGI ANCHE: COME ORGANIZZARE IL PICNIC IDEALE: I CONSIGLI PRATICI

preparare canditi frutta
Come preparare i canditi di frutta (Foto da Pixabay)