Ogni quanto cambiare le lenzuola e perché: i consigli

lenzuola quante volte cambiarle
scopriamo insieme come e quando lavare le lenzuola

Siamo abituati a lavare i nostri indumenti e la nostra biancheria ogni giorno, specie dopo la pandemia, e dopo una giornata che li abbiamo indossati. Scopriamo come bisogna comportarsi con le lenzuola.

Siamo soliti dedicarci alla stessa maniera con la pulizia dei piatti e delle posate dopo averle usate.

Per le lenzuola non vale, anche se le utilizziamo quotidianamente.

Infatti, anche se non ci sembrano così sporche, sono la tana perfetta di microbi e batteri, anche se non visibili ad occhio nudo.

Tra le lenzuola si nascondono microbi dannosi per la salute, specie se si è soggetti allergici.

Quindi in questo articolo vogliamo consigliarvi quando cambiare le lenzuola e di consultare sempre le etichette di lavaggio.

Quando cambiare le lenzuola e perché

lavare le lenzuola

A meno che non siano visibilmente sporche, le lenzuola vanno cambiate almeno una volta a settimana, tranne appunto in alcuni casi specifici in cui è consigliabile cambiarle ancora più spesso, ad esempio in estate.

Anche se si cambiano le lenzuola però questo non significa che il letto sarà libero da batteri, bisogna procedere con un buon lavaggio in grado di pulire a fondo.


LEGGI ANCHE: Come asciugare le lenzuola nell’asciugatrice: i consigli pratici


L’ideale sarebbe quello di cambiarle e lavarle settimanalmente. Inoltre, vi suggeriamo di cambiare le lenzuola più spesso se si soffre di allergia o siete ipersensibili agli acari della polvere.

Se avete la tendenza a dormire nudi o sudare eccessivamente, fate lo stesso.

Sopratutto lo si consiglia a chi è abituato a mangiare a letto e non fare la doccia prima di coricarsi. E’ preferibile cambiare le lenzuola ogni 3 giorni circa.

Purtroppo come sopra menzionato, vi sono residui di batteri e microbi dati anche dai nostri fluidi corporei che durante la notte si depositano tra le lenzuola. Per non parlare delle cellule morte della pelle che tendono ad attirare e nutrire gli acari della polvere.

Bisogna quindi lavare le lenzuola per liberarle da tutte queste particelle, seguendo le etichette di lavaggio.

E’ preferibile utilizzare molta acqua calda, tra i 40° e i 60° così da rimuovere gli allergeni.

Un altro modo è di aggiungere il bicarbonato di sodio che è efficace per le sue proprietà antibatteriche, pulenti e sbiancanti.

Inoltre, se avete lenzuola da far ritornare bianche, vi consigliamo di usare il sapone di Marsiglia e mezzo bicchiere di bicarbonato di sodio nella vaschetta detersivo ed eseguire un lavaggio delicato.

Ovviamente è bene evitare di mangiare a letto, fare sempre la doccia o struccarsi prima di andare a dormire. Evitando tutte quelle cose che contribuirebbero a creare sporcizia.

quando cambiare le lenzuola e perchè