Menopausa: sintomi e consigli utili su come attenuarli

Menopausa: sintomi e consigli utili su come attenuarli
Menopausa: sintomi e rimedi per riuscire a combatterli

La menopausa è rappresenta un periodo fisiologico in ogni donna che determina la fine della sua fertilità e quindi del ciclo mestruale.

Solitamente, questo delicatissimo periodo comporta l’insorgenza di una serie di sintomi che, in alcuni casi, posso essere davvero fastidiosi. Questi sono causati dal modificarsi dei livelli ormonali di due ormoni femminili: estrogeno e progesterone.

In generale, una donna in menopausa può accusare:

  • vampate di calore;
  • insonnia;
  • secchezza vaginale;
  • alterazioni umorali;
  • scarsa concentrazione;
  • perdita dei capelli;
  • interruzione del ciclo mestruale.

In quest’ultimo caso, per parlare di vera e propria menopausa bisogna attendere 1 anno dall’ultima mestruazione.

Per quanto riguarda l’età in cui si verifica questo cambiamento, mediamente la donna entra in menopausa tra i 45 e i 55 anni. Ci sono casi in cui la menopausa può manifestarsi precocemente sotto i 40 anni.

Solitamente questo avviene quando le ovaie sono state asportate. Ad ogni modo si tratta di un evento che richiede l’intervento del proprio medico di fiducia.

Come attenuare i sintomi

Menopausa: sintomi e consigli utili su come attenuarli
Menopausa: sintomi e consigli utili su come attenuarli

Per attenuare i sintomi generati da questo cambiamento, il primo rimedio è seguire un’alimentazione sana ed equilibrata. In particolare, bisogna preferire il consumo di frutta e verdura. Questi cibi, infatti, presentano poche calorie e aiutano a mantenere un peso regolare dal momento che anche quest’ultimo incide sull’insorgenza dei sintomi prima citati.

Dato che con la menopausa aumenta anche il rischio di malattie dell’apparato cardiovascolare, consumare frutta aiuta a prevenirle così come l’osteoporosi, patologia molto diffusa.

Leggi anche: COME ABBASSARE IL COLESTEROLO ALTO E RIDURRE IL RISCHIO DI MALATTIE CARDIOVASCOLARI

Da preferire, inoltre, sono anche i cibi ricchi di fitoestrogeni. Questi, infatti, aiutano a bilanciare i libelli ormonali, prevenendo anche l’insorgere di vampate di calore.

I cibi in cui è possibile trovarli sono:

  • soia;
  • tofu;
  • semi di lino;
  • semi di sesamo;
  • fagioli.

A onor del vero, riguardo ai fitoestrogeni è nato un annoso dibattito. Se da un lato, infatti, sono evidenti i benefici in caso di vampate di calore e malattie cardiache, non sono ancora chiari gli eventuali effetti negativi.

Ad ogni modo, un ultimo rimedio per riuscire a prevenire e curare i sintomi è dato dal corretto consumo di acqua. La dose giornaliera raccomandata è di 8, 12 bicchieri al giorno.

Grazie all’acqua, infatti, è possibile ridurre il gonfiore e controllare l’aumento di peso, senza contare poi che consumarne nella giusta quantità può aiutare ad aumentare il senso di sazietà.

Leggi anche: COME DIMAGRIRE BEVENDO ACQUA: LA QUANTITA’ GIORNALIERA DA ASSUMERE

Ovviamente, la menopausa è un periodo molto delicato che richiede l’aiuto di un medico che possa aiutarvi ad affrontare al meglio i cambiamenti fisici.

Menopausa: sintomi e consigli utili su come attenuarli
Menopausa: sintomi e consigli utili su come attenuarli