Pulire la cicoria: i consigli pratici e veloci

pulire cicoria
Pulire la cicoria: i consigli pratici e veloci

Pulire la cicoria: i consigli pratici e veloci per averla perfetta e pronta per la cottura.

La cicoria è una pianta erbacea a foglia verde molto comune, presente sulle tavole di numerose famiglie italiane. Esistono diverse varietà di cicoria, quella più diffusa è la cicoria catalogna che ha foglie sottili e con le punte- La pianta della cicoria, inoltre, produce dei piccoli e caratteristici fiori azzurri.

Questa pianta ha numerose proprietà nutritive, antisettiche e disintossicanti e si caratterizza per l’inconfondibile sapore amarognolo. È particolarmente indicata alle persone che soffrono di diabete.

Solitamente la cicoria si consuma soprattutto in primavera, cotta ma anche cruda, in insalata. Prima di preparare piatti a base di cicoria, tuttavia, è importante pulirla bene, per rimuovere i residui di terra e le parti più dure. Ecco alcuni pratici consigli su come fare.

LEGGI ANCHE: POMODORI IN FRIGO: COSA FARE E COSA NON FARE

pulire cicoria
Come pulire la cicoria

Pulire la cicoria: i consigli pratici e veloci

La cicoria solitamente viene venduta a mazzetti, cespi o anche sfusa. Può capitare che sia molto sporca di terra, per questo prima di cucinarla va pulita e lavata con cura. Qui, vi riportiamo i suggerimenti per pulire la cicoria catalogna, ma le stesse regole valgono anche per le altre varietà della pianta.

Per prima cosa tagliate via la base del fusto della pianta, quella bianca, dura e sporca di terra. Quindi separate le varie parti della pianta, per rimuovere bene la terra da gambi e foglie. Rimuovere i residui di terra con le mani, aiutandovi con un po’ d’acqua. Quindi tagliate via le parti e le foglie rovinate.

Passate la cicoria sotto l’acqua corrente per lavare via la terra. Il getto non deve essere troppo forte, per non rovinare le foglie. Quindi mettete a bagno in una bacinella piena di acqua fredda o anche nel lavello della cucina se è ben pulito. Risciacquate la cicoria più volte, finché l’acqua sarà pulita e non lascerà più tracce di terra.

A quel punto, dopo aver cambiato l’acqua, lasciate la cicoria a bagno per 15 o 20 minuti. Potete aggiungere all’acqua un cucchiaio di bicarbonato per pulirla meglio. Passato i 15-20 minuti risciacquate bene tutto, sempre facendo attenzione a non stressare troppo le foglie.

Terminato il lavaggio, mettete la cicoria in uno scolapasta o in uno scolainsalata per togliere l’acqua in eccesso. Quindi preparate la cicoria secondo la vostra ricetta preferita. Solitamente la cicoria viene fatta bollire in acqua abbondante e salata. Una volta cotta, potete ripassare la cicoria in padella con il vostro condimento preferito.

LEGGI ANCHE: ANANAS, I 5 TRUCCHI PER SCEGLIERE QUELLO MATURO

pulire cicoria
Pulire la cicoria: i consigli pratici e veloci