Cosa è l’orzaiolo e come curarlo: i consigli più efficaci

Cosa è l'orzaiolo
Cosa è l'orzaiolo e come curarlo: i consigli più efficaci

Ecco cosa è l’orzaiolo e cosa fare e cosa non fare in caso si contragga l’infezione all’occhio. Alcune indicazioni utili. 

Può capitare che possiamo avere un improvviso dolore e rigonfiamento della palpebra dell’occhio e che diventa anche rossa, in questo caso abbiamo un orzaiolo che è un vero e proprio disturbo oculare e come tale deve essere curato.

Vediamo nel dettaglio cosa è e come alleviare il dolore e curarlo.

Orzaiolo: cause, sintomi e come curarlo

Cosa è l'orzaiolo
Cosa è l’orzaiolo e come curarlo: i consigli più efficaci

L’orzaiolo è un’infiammazione acuta delle ghiandole sebacee poste nella palpebra, comunemente determinata da un’infezione batterica da Stafilococco Aureus. Lo sviluppo dell’orzaiolo, che si presenta come un rigonfiamento dolente della palpebra, è determinato da situazioni che favoriscono lo sviluppo della carica batterica intorno agli occhi.

LEGGI ANCHE: Ritenzione idrica: i consigli per contrastarla

Inoltre è anche purulento, ma attenzione non bisogna provare a spremerlo ed a toccarlo perchè il contenuto fuoriuscirà in modo spontaneo. Cercare di premere l’orzaiolo potrebbe far si che il liquido posa andare ad estendere l’infezione anche nei tessuti adiacenti. Per alleviare il dolore si può disinfettare la zona con soluzioni sterili ed è meglio evitare sia di indossare le lenti a contatto e sia di truccarsi che potrebbero peggiorare la situazione.

Normalmente l’orzaiolo tende a guarire da solo, nel caso non dovesse passare nel giro di pochi giorni è meglio contattare il medico. Potrebbe essere necessario anche assumere antibiotici per contrastare l’infezione.

LEGGI ANCHE: Verruche plantari: cosa sono, come curarle e prevenirle

Cause e sintomi

La causa dello sviluppo dell’orzaiolo non è solo una:

  • scarsa igiene delle mani
  • scarsa igiene del viso
  • utilizzo di cosmetici (correttori, fondotinta, ombretti, mascara, creme viso) scaduti da molto tempo
  • utilizzo di asciugamani o oggetti contaminati
  • lenti a contatto non disinfettate

Per prevenire è meglio avere un’igiene personale curata, con mani pulite e mai toccarsi gli occhi quando le abbiamo sporche.

I sintomi più comuni oltre al dolore localizzato, di solito colpisce solo un occhio, sono: sensibilità alla luce, sensazione di un corpo estraneo nell’occhio e prurito.

Cosa è l'orzaiolo
Cosa è l’orzaiolo e come curarlo: i consigli più efficaci