Come ricolorare un mobile: con un metodo fai da te

ricolare mobile
Scopriamo insieme come ricolorare i nostri vecchi mobili

Ricolorare un mobile è un’operazione che non richiede troppa fatica, è semplice e divertente. Siete curiosi di scoprire come fare?

La ricolorazione è un modo per dare vita ad un mobile vecchio, ormai inutilizzato.

Nel farlo, si può adattare lo stesso stile della stanza in cui verrà allocato, senza alcun tipo di fatica.

Oggi vogliamo illustrarvi, passo dopo passo, dei consigli utili su come effettuare questa operazione, in modo facile e veloce.

Siete curiosi di scoprire come? Scorrete sotto per sapere tutto e mettervi all’opera.

L’occorrente necessario consiste in:

  • Carta Abrasiva,
  • Stucco per Legno,
  • Stencil,
  • Vernice,
  • Pennello,
  • Smalto protettivo.

Come ricolorare un mobile

ricolora i mobili

La prima cosa che dovrete fare sarà quella di carteggiare con delicatezza e attenzione il mobile. La maggior parte dei mobili viene protetta con una sorta di smalto speciale che consente loro di non rovinarsi con il trascorrere del tempo. La carta abrasiva permette di carteggiare tutto il mobile sino a quando esso non diventerà ruvido al tatto oltre che alla vista, il mobile risulterà meno liscio e brillante. 

Dopo aver fatto questo, il mobile se è vecchio e danneggiato sarò da sistemare chiudendo eventuali buchi o crepe, e per farlo dovrete usare lo stucco per il legno.

Eseguita questa operazione, dopo aver aspettato l’eventuale asciugatura dello stucco, cominciate con la verniciatura del mobile.

In seguito, potrete applicare degli stencil sul mobile, o meglio definire le decorazioni che volete fare con un’altra vernice o con un altro colore. Se volete fare questo tipo di operazione, per evitare di creare sbavature di colore, usate un pennello di piccole dimensioni che servirà a dare una stesura molto più precisa.  

Un pennello dalle medie dimensioni vi permetterà di dipingere il mobile senza difficoltà.

Giunti a questa fase, dovrete spennellare lo smalto per il legno, così da renderlo uniforme su tutta la superficie del mobile – fate attenzione nel dipingere sempre nello stesso senso, ovvero ad esempio dall’alto verso il basso.


LEGGI ANCHE: Come arredare la tua casa: idee zen


Una volta che avrete terminato, ridipingete il vostro mobile con la prima mano, controllate sempre di aver steso lo smalto per legno sulla superficie. In caso contrario, dipingete le parti rimaste in evidenza stendendo una seconda passata di colore.

Alla fine, attendete che lo smalto si asciughi perfettamente.

Vi raccomandiamo di seguire attentamente tutti i passaggi con calma e delicatezza, poiché questo determinerà il risultato finale.

ricolorare i mobili

Cosa aspettate? Magari potrete approfittare proprio dell’arrivo della primavera e della Pasqua per darvi a questo tipo di attività.

Seguiteci per altri consigli.