Come eliminare l’odore di pesce dalla cucina: i consigli più efficaci

Togliere la puzza di pesce
Come eliminare l'odore di pesce dalla cucina: i consigli più efficaci

Ecco come eliminare facilmente l’odore di pesce dalla cucina dopo averlo preparato. Dei trucchetti per avere tutto pulito e profumato. 

La dieta mediterranea tanto decantata e che ci invidiano in tutto il Mondo suggerisce di mangiare pesce al posto della carne. Ricco di valori nutrizionali oltre a fare super bene al nostro organismo è anche leggere e molto saporito. L’unica contro indicazione, se così la vogliamo definire, è quella del cattivo odore che può rimanere per giorni, dopo averlo cotto, nella nostra cucina.

Ci sono però dei piccoli accorgimenti da seguire per avere tutto pulito e profumato dopo averlo cucinato. Ecco quali sono.

Odore di pesce: ecco come eliminare la puzza dalla nostra casa

LEGGI ANCHE: Pulire il frigorifero senza detergenti aggressivi

Se dopo aver preparare un bel piatto a base di pesce, che sia fritto, al forno o bollito, facciamo attenzione ad alcuni punti possiamo evitare che il cattivo odore rimanga in cucina, per molto tempo.

Togliere la puzza di pesce
Come eliminare l’odore di pesce dalla cucina: i consigli più efficaci

E’ importante che mentre cuciniamo chiudiamo le porte delle altre stanze per evitare che l’odore si possa diffondere in tutta casa ed apriamo la finestra in cucina ed accendiamo la cappa. Questo è un primo sistema per ridurre l’odore. Se facciamo il pesce bollito meglio una foglia di alloro nell’acqua mentre se lo facciamo fritto si può mettere la buccia di un’arancia.

Una volta che abbiamo cotto e mangiato il pesce si deve:

  • Eliminare il cibo avanzato: mettere in un sacchetto le teste, lische o pelle e chiuderlo per bene. Se non si può buttare subito meglio posizionarlo sul balcone.
  • Lavare la lavastoviglie: se le pentole o piatti li volgiamo lavare in lavastoviglie meglio aggiungere una dose di bicarbonato e succo di limone e fare un programma lungo. In questo modo l’odore svanisce, ma se dopo il lavaggio la lavastoviglie stessa dovesse aver preso l’odore di pesce meglio fare un lavaggio a vuoto con l’aceto.
  • Lavare a mano: in caso non si avesse la lavastoviglie meglio mettere in ammollo le stoviglie con detersivo per piatti, due cucchiai di bicarbonato e di succo di limone. Lavare per bene e se necessario passare mezzo limone all’interno delle pentole e strofinare.

LEGGI ANCHE: Come togliere gli odori dalle scarpe in poche mosse

  • Lavare piano cottura, forno e cappa: tutti gli elettrodomestici che abbiamo usato per cucinare devono essere ben puliti e sgrassati, è l’unico modo per non avere più odori sgradevoli.
  • Piastrelle e pavimenti: se abbiamo fritto o cotto a vapore è necessario anche lavare le piastrelle ed il pavimento con acqua calda e sapone.
  • Tende: nel caso in cui l’odore non dovesse andare via conviene anche lavare le tende della cucina.
Togliere la puzza di pesce
Come eliminare l’odore di pesce dalla cucina: i consigli più efficaci