Pulizia acquario: come effettuarla seguendo questi semplici passaggi

Pulizia acquario: i consigli per effettuarla in poche mosse
Pulizia acquario: i consigli per effettuarla in poche mosse

Avere cura di un acquario è un’attività davvero impegnativa che richiede molta attenzione e dedizione. L’aspetto più importante è sicuramente la pulizia. Ecco degli utili consigli per effettuarla al meglio.

Per tenere pulito un acquario occorrono cure adeguate. Generalmente, la pulizia va effettuata una volta al mese, sia che si tratti di un acquario piccolo sia di uno più grande.

Effettuarla è molto semplice, basa seguire solo poche dritte che variano in base al tipo di pulizia che volete fare.

Leggi anche: COME PULIRE LE ZAMPE DEL CANE: I CONSIGLI DEGLI ESPERTI

Pulizia superficiale dell’acquario

Pulizia acquario
Pulizia acquario

Una importanza determinante l’ha sicuramente il ricambio dell’acqua per la sopravvivenza dei pesci.

Per evitare che questi subiscano un trauma, questa operazione può essere eseguita anche se rimangono dentro l’acquario.

Per effettuare la pulizia superficiale dell’acquario non dovete fare altro che eliminare circa i 3/4 dell’acqua presente nell’acquario, sostituendola con della nuova. Questa operazione va effettuata 1 volta a settimana.

Pulizia profonda

Per un lavaggio più profondo, invece, e quindi anche della ghiaia e degli oggetti ornamentali, è necessario che i pesci siano spostati all’interno di un’atra vasca o contenitore. Questo dovrà essere riempito con l’acqua dell’acquario.

L’acquario può essere riempito con l’acqua del rubinetto, tuttavia, la soluzione ideale sarebbe quella di aggiungere, circa 24 ore prima, uno dei tanti prodotti presenti in commercio in grado di neutralizzare il cloro.

Procedura

Per prima cosa, assicuratevi che tutti i meccanismi presenti nell’acquario non siano in funzione. Dopo, con l’aiuto di una spugnetta, pulite le pareti dell’acquario e se le macchie sono ostinate, miscelate dell’acqua con del sapone da sciacquare accuratamente.

Ora, è la volta dei filtri che andranno puliti sotto l’acqua tiepida, utilizzando un pennellino sufficientemente piccolo per poter eliminare eventuali residui.

Anche la pulizia delle piante e dei vetri, utilizzate sempre acqua e sapone. Va detto che, per quanto riguarda i vetri, questi andrebbero puliti almeno una volta a settimana in modo tale da scongiurare l’accumulo di sporco e calcare.

Terminata la pulizia, rimettete i pesci all’interno dell’acquario e riattivate filtri e luci.

Leggi anche: COME CREARE UN DEODORANTE PER AMBIENTE FAI DA TE

Seguendo questi pochi e semplici passaggi il vostro acquario diventerà un posto migliore per i vostri pesci!

Pulizia acquario: come effettuarla seguendo questi semplici passaggi
Pulizia acquario: come effettuarla seguendo questi semplici passaggi