Come pulire l’argenteria: i 5 consigli per averla splendente

come pulire argenteria
Come pulire l'argenteria: i 5 consigli per averla splendente

Come pulire l’argenteria: i 5 consigli per averla lucina e splendente.

Con l’arrivo della primavera in molte famiglie cominciano le pulizie per la Pasqua. Si puliscono le stanze da cima a fondo, si svuotano armadi e credenze, si lavano le tende e tra gli oggetti da pulire c’è anche l’argenteria.

Come tutti sappiamo, con il tempo sugli oggetti di argento si deposita una patina opaca che li scurisce, fino a farli diventare neri o verdi per l’ossidazione. Vasi, cornici, posate, piatti, gioielli, niente viene risparmiato dall’odiosa patina.

Gli strumenti per pulire l’argenteria non mancano. In commercio si trovano diversi prodotti specifici per rimuovere lo sporco dagli oggetti in argento e lucidarli. Se però non volete spendere e soprattutto usare sostanze inquinanti, avete a disposizione metodi naturali altrettanto efficaci. Ecco quali sono.

LEGGI ANCHE: COME PULIRE I LAMPADARI DI CRISTALLO: I CONSIGLI PER FARLO VELOCEMENTE

come pulire argenteria
Come pulire l’argenteria: i 5 consigli per averla splendente (Foto di Anja da Pixabay)

Come pulire l’argenteria: i 5 consigli per averla splendente

Togliere la patina nera e verde dall’argenteria di casa non è più una missione impossibile grazie a questi cinque metodi naturali, efficaci e non inquinanti. Ecco come avere oggetti d’argento splendente in poche mosse.

Bicarbonato di sodio. È il prodotto per eccellenza per le pulizie di casa, ideale anche per l’argento. Riscaldate dell’acqua in una pentola e quando sarà in ebollizione aggiungete 50 grammi di bicarbonato per litro. Quindi spegnete il fuoco, lasciate raffreddare e immergete nella pentola gli oggetti in argento. Lasciate gli oggetti in ammollo finché la patina nera non si sarà sciolta, quindi sciacquateli e asciugateli con un panno morbido. Se qualche residuo dovesse rimanere sugli oggetti, nei punti più difficili, come angoli o decorazioni, sfregate con uno spazzolino e poi risciacquate.

Aceto. L’aceto è un altro sgrassatore e igienizzante naturale. Anche in questo caso prendete un recipiente di acqua calda e aggiungete due cucchiaini di aceto. Immergetevi gli oggetti in argento, lasciandoli riposare per circa mezz’ora. Quindi sciacquate tutto e asciugate con un panno morbido. Anche in questo caso potrebbe essere necessario sfregare gli oggetti con una spugna o uno spazzolino.

Limone. Un altro metodo di pulizia universale. Prendete il limone che vi serve, spremetelo e versate il succo direttamente sugli oggetti in argento da pulire. Quindi strofinateli con un panno o uno strofinaccio di cotone. Per le parti più difficili usate uno spazzolino. Quando avrete rimosso lo sporco risciacquate tutto e asciugate con il panno morbido. Al succo di limone potete aggiungere anche un cucchiaino di bicarbonato.

Dentifricio. Usato per i denti, la pasta del dentifricio è ideale anche per l’argenteria. Ricoprite interamente gli oggetti in argento con il dentifricio, aiutandovi con un panno. Strofinate delicatamente per rimuovere lo sporco, sciacquate e asciugate tutto.

Sale, acqua e alluminio. Infine, un metodo davvero curioso per pulire gli oggetti di argento ma efficace è l’utilizzo di alluminio, acqua e sale creando il fenomeno dell’elettrolisi. Prendete un recipiente grande, anche un pentolone, rivestite l’interno con la carta d alluminio, cospargete con sale grosso, un cucchiaino per litro d’acqua, mentre nel frattempo avrete messo l’acqua a bollire. Mettete dentro al recipiente con l’alluminio e il sale gli oggetti di argento, quindi versate l’acqua bollente. Lasciate aspettare circa un’ora e poi risciacquate l’argento. Questo metodo è indicato per oggetti molto sporchi.

LEGGI ANCHE: COME PULIRE IL FORNO: 5 CONSIGLI PRATICI

come pulire argenteria
Come pulire l’argenteria: i 5 consigli per averla splendente (Foto di Anja da Pixabay)