Pulizie di primavera: i consigli per una casa splendente

pulizie primavera consigli
Pulizie di primavera: i consigli per una casa splendente

Pulizie di primavera: i consigli pratici ed efficaci per organizzarle al meglio e per una casa splendente.

È arrivato il momento delle pulizie di primavera, che solitamente si fanno all’inizio della nuova stagione, in prossimità della Pasqua.

Sono chiamate, infatti, anche pulizie di Pasqua. Un nome che viene dalla tradizione ebraica di togliere dalla casa ogni traccia di lievito ovvero di polvere prima della Pasqua, Pesach in ebraico. Oltre che un rito di pulizia in vista della bella stagione, le pulizie di Pasqua sono nella tradizione ebraica anche un rito di purificazione, della casa, del corpo e dell’anima.

Una tradizione che è continuata anche con la religione cristiana e che comunque, religione o no, è una buona abitudine. Durante l’inverno, infatti, quando fa freddo, è più difficile fare pulizie profonde della casa e tenere le finestre aperte. Con il clima più mite, prima del caldo estivo, diventa più facile ed è sicuramente un ottimo sistema per liberarci della polvere e di oggetti vecchi che non usiamo più.

Fare le pulizie di primavera è tuttavia impegnativo e molto faticoso. Qui vi lasciamo alcuni consigli per pulizie efficaci e senza troppa fatica. Ecco come dovete fare.

LEGGI ANCHE: COME FARE IL DISINFETTANTE IN CASA: SOLUZIONI PRATICHE ED EFFICACI

pulizie primavera consigli
Pulizie di primavera: i consigli per una casa splendente (Foto di Monfocus da Pixabay)

Pulizie di primavera: i consigli per una casa splendente

L’impegno delle pulizie di Pasqua non può ricadere su una sola persona della famiglia, solitamente accade che sia la donna. È importante che tutti collaborino, per finire prima e fare meno fatica. È anche un modo per la famiglia per stare insieme e condividere un’attività che va a beneficio di tutti. I bambini impereranno a fare le pulizie, a capire la loro importanza e a diventare più responsabili. Naturalmente aiuteranno nei limiti delle loro capacità, ma è importante coinvolgerli, anche in piccole cose, e farli sentire utili.

Dopo aver stabilito questa regola, è importante organizzare le pulizie d primavera, per evitare perdite ti tempo e fatiche inutili. Pianificatele a seconda del vostro tempo libero. Iniziate dalle pulizie più impegnative e difficili, per lasciarvi i compiti meno gravosi quando sarete già stanchi. Programmatele su uno o più weekend, a seconda anche di quanto è grande la vostra casa, ma non pretendete di fare tutto subito o arriverete sfiniti. Dividete il lavoro e a fine giornata premiatevi con una serata di relax in famiglia, ordinando cibo a domicilio da mangiare davanti a buon film.

LEGGI ANCHE: COME PULIRE LE TENDE DI CASA: COSA FARE COSA NON FARE

Come organizzare le pulizie

Finestre. Cominciate da qui, smontate prima le tende, lavatele in lavatrice e poi pulite bene tutte le finestre, pulendo bene gli infissi e lavandole dentro e fuori.

Posti in alto dove si pulisce di rado. Spolverate bene la parte superiore dei mobili, poi i lampadari, i quadri e gli specchi.

Termosifoni. Pulite a fondo i termosifoni, anche con uno scovolino e se sono molto sporchi lavateli con un panno bagnato.

Mobili. Pulite i mobili dentro e fuori, eliminando vecchi oggetti che non usate più e per fare spazio.

Soprammobili. Spolverate bene i soprammobili e lavate quelli lavabili.

Tv, computer e apparecchi elettrici. Spolverateli con panni morbidi e antigraffio previsti appositamente per questi oggetti. Se questi apparecchi sono molto sporchi, usate prodotti specifici per pulirli e disinfettarli. Può andare anche uno di quei prodotti per pulire i vetri e la casa, basta spruzzarne poco su un panno.

Battiscopa e tappeti. Prima di pulire i pavimenti, mettete i tappeti fuori dalla finestra e batteteli con forza, facendo attenzione a dove cade la polvere. Quindi passateli con l’aspirapolvere. Pulite anche i battiscopa, spolverandoli per bene a mano.

Pavimenti. Rimuovete sporco e piccoli oggetti dal pavimento con la scopa, quindi passate l’aspirapolvere e poi lavateli, con prodotti diversi a seconda del tipo di pavimento: ceramica, parquet, marmo.

Bagno e cucina. La pulizia del bagno e della cucina richiede un lavoro a parte. In bagno pulite le piastrelle con un prodotto in crema igienizzate e anticalcare, svuotate gli armadietti eliminando cosmetici vecchi, puliteli dentro e fuori, quindi pulite i sanitari e infine il pavimento. In cucina pulite prima gli elettrodomestici, dal frigorifero al forno, quindi mobili e credenze, sopra, dentro e fuori. Svuotate tutti i cassetti, puliteli bene all’interno, ed eliminate gli oggetti che non utilizzate da tanto tempo, anche i piccoli elettrodomestici rotti. Quindi pulite il lavello, il tavolo della cucina e le sedie, terminate con la pulizia del pavimento.

Sgabuzzini, soffitte, cantine e garage. La pulizia degli sgabuzzini in casa può essere fatta insieme alla pulizia delle altre stanze. Mentre per soffitte, cantine e garage è preferibile dedicare del tempo a parte, magari quando avrete più tempo durante l’estate.

Per la pulizia di ambienti e oggetti affidatevi a prodotti professionali e di marca, preferendo quelli ecologici e meno inquinanti. Tra i prodotti naturali per le pulizie che non devono mancare mai ci sono: bicarbonato di sodio, limone, aceto di vino bianco e sale.

LEGGI ANCHE: COME PULIRE IL PIANO COTTURA IN ACCIAIO E AVERLO SEMPRE LUCIDO

pulizie primavera consigli
Pulizie di primavera: i consigli per una casa splendente (Foto di Simon Kadula da Pixabay)