Come fare la ceretta brasiliana da soli in 5 step

cera brasiliana
scopri come fare la ceretta brasiliana da soli

Desideri da sempre avere una zona bikini senza peli, ma non vuoi spendere molti soldi? Scorri per leggere come fare la ceretta brasiliana da soli.

Magari non è solo un problema di quanto tu voglia spendere, magari non vuoi un’estranea si avvicini a quella zona così intima e delicata.

Oppure date le innumerevoli restrizioni è impossibile andare in un centro estetico, o vuoi evitare per via della paura dei contagi.

Oggi ti proponiamo una semplice soluzione al problema.

Infatti in questo articolo potrai scoprire passo dopo passo come eseguire la ceretta da sola all’inguine e avere finalmente una depilazione corretta a costo 0.


LEGGI ANCHE: I rimedi naturali contro il reflusso gastro-esofageo


Sei curiosa di scoprire come?

Noi te lo sveliamo in semplici step.

Eseguire la ceretta brasiliana da soli

cera brasiliana a casa

Puoi decidere di usare prodotti commerciali o prodotti fai da te per fare la ceretta.

Iniziamo con i prodotti commerciali.

Prima di tutto consigliamo:

  1. Compra una buona cera a base di zucchero, facilmente reperibile in supermercati o negozi specializzati in vendita di prodotti estetici. E’ preferibile una cera con l’applicatore Roll On perché dispensa una quantità di cera adatta senza creare disastri.
  2. Occupati di tagliare le strisce in strisce più piccole: le puoi trovare nel kit quando compri la cera, oppure farle da te. E’ preferibile avere strisce di misure diverse, dai 2 cm ai 5 cm. Si può anche optare per tagliare in strisce una vecchia maglia o uno straccio di cotone, se vuoi fare tutto in casa. Nel caso in cui la cera fosse idrosolubile, potresti lavare il panno o la maglia e riutilizzarla.
  3. Procedi lavando la zona bikini: é fondamentale al fine di eliminare eventuali residui e avere una resa ottima. Infatti, facendo cosi la cera si attaccherà direttamente al pelo. Spunta i peli in modo che siano di 1 cm, questo ti consentirà di rimuoverli con più facilità. Applica in seguito del talco sulle zone in cui farai la cera, serve per far attaccare la cera al pelo e non alla pelle, riducendo il dolore dello strappo.  Se il dolore dovesse aumentare applica più talco, specie se il luogo dove operi è più caldo.
  4. Eliminare la cera sulle mani: imbevi un batuffolo di cotone o delle scottex in olio, e poi passatelo sulle mani per rimuovere i residui. Questa tecnica puoi utilizzarla anche post ceretta per rimuovere i residui sulle parti del corpo dove ti sei depilata.
  5. Procedi con la depilazione: inizia dall’ombelico : applica la cera nella direzione in cui cresce il pelo, in strisce sottili, poi con una mano tendi la pelle e con l’altra devi, dopo aver applicato la cera, toglierla con la striscia. Ricorda più tieni tesa la parte di pelle dove farai la cera, maggiore sarà la resa. Altri accorgimenti: lo strappo deve essere effettuato nella direzione opposta della crescita del pelo, non mettere troppa cera o non si staccherà il pelo. Inoltre, puoi aiutarti con uno specchio tra le gambe per orientarti meglio nella depilazione.

Continua fin quando non avrai rimosso tutte le zone con i peli che desideri. Ricorda che possono volerci più step, e suddividere le zone in zone più piccole, al fine di ottenere il risultato sperato. Puoi aiutarti con delle pinzette per i peli più corti che fai fatica a rimuovere. E fai attenzione a non far arrossare la pelle.

Poi, lava bene tutte le zone con acqua tiepida, olio e crema lenitiva.

Seguitici per altri consigli.

oli lenitivi per la pelle