Forfora: come dirle addio con 2 rimedi naturali

Forfora rimedi naturali

Per molte, la forfora rappresenta un motivo di disagio soprattutto quando si è in compagnia di altre persone. Questo disturbo, che interessa il cuoio capelluto, è quanto mai frequente e, anche se ne soffrono più di frequente i maschi, colpisce tantissime donne. Scopriamo insieme come eliminarlo

Va detto che la forfora non è sempre dovuta ad una qualche patologia del cuoio capelluto, talvolta, infatti, è acuita dallo stress o, ad esempio, da un’alimentazione sbagliata.

La forfora può essere grassa e secca. Nel primo caso, si manifesta con le tipiche scaglie di colore bianco che, restando attaccate al cuoio capelluto, tendono ad ingrassarlo; nel secondo caso, invece, la forfora staccandosi dal cuoio capelluto, finisce per posarsi sulle spalle.

Rimedi naturali per combattere la forfora grassa e secca

Forfora

Tra i vari rimedi naturali utili per fronteggiare questo fastidioso problema, ce ne sono due davvero efficaci. Uno agisce in caso di forfora secca l’altro in caso di forfora grassa.

  1. Aloe vera

Questo rimedio è efficacissimo in caso di forfora secca. Si tratta di una pianta dalla quale viene estratto un gel dalle innumerevoli proprietà benefiche soprattutto idratanti e lenitive. Vi basterà spremere il succo estratto da una singola foglia e distribuirlo direttamente sul cuoio capelluto effettuando al contempo dei massaggi.

Questa pratica può essere effettuata in qualsiasi momento, tuttavia, per lasciare che il gel agisca il tempo necessario è più consigliato effettuarla prima di andare a dormire.

Già dalla prima applicazione potrete notare L’effetto è sorprendente: la pelle sarà lenita e naturalmente idratata. La forfora secca e il cuoio capelluto pruriginoso saranno ormai un lontano ricordo.

Se, invece, soffrite di forfora grassa ecco il rimedio più efficace:

2. Il limone

Il succo del limone, in particolare, è un grande alleato nella lotta a questo disturbo soprattutto grassa in quanto aiuta a lenire fino anche ad eliminare il prurito che spesso si genera.

Per fare questo trattamento, spremete un po’ di succo di limone, mescolatelo con dell’acqua e lasciate agire il tutto sul cuoio capelluto per qualche minuto. Poi sciacquare bene. Svolgendo una funzione astringete

Come prevenire la forfora

Escludendo patologie specifiche come, ad esempio, psoriasi o dermatiti che richiedono l’intervento di un medico specializzato, per prevenire la comparsa di questo disturbo in generale è bene fare attenzione ad adottare le giuste abitudini alimentari come anche una corretta routine di lavaggio dei vostri capelli.

Per quanto riguarda l’alimentazione, cercate di preferire cibi ricchi di:

  • zinco;
  • omega-3;
  • ferro;

In poche parole, prediligete frutta e verdura.

Per quanto riguarda invece il lavaggio dei capelli, questo va effettuato massimo 2 volte a settimana. Ricordatevi, poi, che va utilizzato uno shampoo che rispetti il pH naturale del vostro cuoio capelluto, di conseguenza, optate per prodotti privi di solfati e con ingredienti il più possibile delicati.

Forfora