Mary Read – La Piratessa dei Caraibi!

L’inglese Mary Read, un’intrepida piratessa della prima metà del ‘700, trascorse gran parte della sua breve vita dissimulando la propria identità femminile.

Mary Read.
Un’altra illustrazione di Mary Read.

Le notizie biografiche che si hanno su di lei sono, per la maggior parte, dovute ai racconti del capitano Charles Johnson, biografo dei bucanieri. Forse fu una figura di fantasia, riconducibile allo scrittore Daniel Defoe. La sua storia è contenuta nel libro ‘A General History of the Pyrates‘.

Era figlia illegittima di una vedova, che iniziò a vestirla da ragazzo dopo la morte del figlio maschio legittimo. Questa scelta venne fatta per non perdere il sostegno economico da parte della famiglia. Spinta da un carattere orgoglioso ed indipendente, Mary crebbe come un uomo e sfruttò il travestimento per arruolarsi su una nave da guerra e diventare successivamente soldato, combattendo nelle Fiandre.

Mary Read, Il Duello

Mary Read, Il Duello, da “the Pirates of the Spanish Main series (N19) for Allen & Ginter Cigarettes MET DP835033”

Una vita da pirata

Riprese gli abiti femminili per sposare un fiammingo, ma quando costui prematuramente morì, lei ritornò a fingersi uomo. S’imbarcò quindi per le Indie Occidentali e, quando la sua nave venne catturata dai pirati, si uni a loro. Cessato il travestimento e rivelatasi donna, Mary Read abbracciò la vita dei pirati dei Caraibi, in tutto e per tutto. Partecipò agli abbordaggi, combattè con coraggio ed impeto sulla nave di Calico Jack Rackham e ottenne il rispetto degli altri pirati della nave, tra i quali un’altra piratessa, Anne Bonny.

 Un disegno del 1842
Un disegno del 1842 di Mary Read che uccide un pirata.

Le vicende di Mary Read si concludono nel 1720, quando la nave, su cui si trovava, venne catturata da una nave militare. Durante l’assalto, si distinse nuovamente per l’impeto, arrivando a sparare su alcuni dei suoi, da lei accusati di codardia.

Orgoglio da vero pirata

Anche sul patibolo, il suo orgoglio non venne meno. Sembra infatti che si sia rivolta a Calico Jack Rackham, rimproverandolo, secondo le note del Capitano Johnson, perché “se avesse combattuto come un uomo, adesso non starebbe lì a farsi impiccare come un cane.” Tuttavia, la sentenza di condanna a morte venne sospesa, in quanto sia Mary Read che Anne Bonny dichiararono d’essere incinte, ed i successivi controlli confermarono tali affermazioni. Morì l’anno seguente, nel 1721.

Forse potrebbe interessarti anche: Jolly Roger – La bandiera dei Pirati!

Rispondi