Il Pony Express – La posta più veloce tra Est e West!

Il Pony Express fu un servizio di posta prioritaria che attraversava il Nord America da St. Joseph (Missouri), a Sacramento (California), dall’aprile 1860 all’ottobre 1861. Diventò il mezzo di comunicazione più diretto tra l’est e l’ovest prima dell’avvento del telegrafo e fù vitale nel legare la California all’Unione subito prima della Guerra di secessione americana.

Il mitico tracciato del Pony Express
Il mitico tracciato del Pony Express

10 Giorni

Per recapitare la posta il servizio contava sul trasporto a cavallo, dove vari cavalieri si alternavano come in una staffetta, lungo tutto il territorio della parte Ovest degli Stati Uniti. Questo sistema ridusse i tempi di recapito della posta tra la costa dell’Atlantico e quella del Pacifico a circa dieci giorni. I cavalieri si davano il cambio ogni 120–160 km e con sé portavano degli oggetti che reputavano necessari per il viaggio. Tra questi c’erano: una borraccia d’acqua, una Bibbia, un corno per avvertire i responsabili delle stazioni di preparare un cavallo ed una pistola. Ci furono diversi casi documentati in cui alcuni cavalieri fecero due tappe di seguito senza fermarsi (oltre 20 ore di galoppo).


I cavalieri ricevevano 25$ a settimana per il loro lavoro. La remunerazione per un lavoro non specializzato in quell’epoca era di circa 1$ a settimana.
Per questo progetto, i sindaci delle varie città lungo la tratta della Pony Express comprarono ognuno dai 420 ai 500 cavalli, alti di media 1,5 metri e di circa 410 kg l’uno, quindi il nome “pony” era appropriato.

Frank E. Webner, cavaliere della Pony Express
Frank E. Webner, cavaliere della Pony Express

La struttura

Un totale di circa 190 stazioni Pony Express furono messe ad intervalli di circa 16 chilometri (9,9 mi) lungo tutto il percorso, che era di circa 3200 km. 16 km sono, all’incirca, la massima distanza che un cavallo possa fare al galoppo. Il cavallerizzo sostituiva il cavallo ad ogni stazione, portando con sé solamente il sacco con le lettere, chiamato mochila. Il cavaliere avrebbe dovuto difendere con la vita il sacco.

Uomini del Pony Express
Foto d’epoca di Pony Express

Tratta della Pony Express

La tratta di circa 2961 km, partiva da St. Joseph, in Missouri, sul fiume omonimo, per poi seguire quella che oggigiorno è la U.S. Route 36 (soprannominata, infatti, “Pony Express Highway”), da Marysville, nel Kansas, passando per Nebraska, Colorado (un tratto molto breve) e Wyoming. Da lì seguiva la linea geografica del fiume Sweetwater fino a Salt Lake City seguendo poi la Central Nevada Route, che attraversava Nevada e Utah arrivando fino a Sacramento. Da lì la posta era spedita a San Francisco navigando il fiume Sacramento con un battello.

Mappa Pony Express.
Mappa della tratta coperta dalla Pony Express.

La prima corsa

Le partenze dei cavalli da San Francisco e St. Joseph erano state programmate entrambe per partire simultaneamente il 3 aprile 1860. Ad ovest era stata fatta molta più pubblicità all’evento, ma non esistono fotografie dei cavallerizzi alla partenza, in nessuna delle due città.

Dipinto di Frederick Remington
Dipinto di Frederick Remington “Coming and going of the Pony Express” – 1900

Pesi

Il mochila poteva contenere fino a 10 kg di posta. Il cavallo doveva sopportare, oltre al peso mochila, altri 10 kg di materiale necessario al viaggio e il peso del cavaliere (che non poteva superare i 56 kg, vale a dire 125 libbre), un peso, quindi, di circa 65 kg.

Forse potrebbe interessarti anche: Francis Drake e la circumnavigazione del globo

Rispondi