L’Avocado – Il “testicolo” degli Aztechi

Forse non sapevi che.. Deriva dallo spagnolo aguacate, e per assonanza con abogado “avvocato”. Gli Aztechi lo chiamavano āhuacatl, parola che indica il frutto e che significa testicolo, per analogia alla forma di quest’organo. Nel Sud America di lingua spagnola è anche chiamato con il nome derivante dalla lingua quechua palta.

avocado messicani
Avocado coltivati in messico

Origine geografica

L’avocado è originario di una vasta zona geografica che si estende dalle montagne centrali ed occidentali del Messico, attraverso il Guatemala fino alle coste dell’Oceano Pacifico nell’America centrale. L’avocado si adatta a climi tropicali o sub-tropicali e soffre temperature inferiori ai 4 °C. I maggiori paesi produttori sono, nell’ordine, Messico, Repubblica Dominicana, Colombia, Perù, Indonesia, Kenya, Stati Uniti, Cile e Brasile.

Un mercato di avocado in Sud America
Una bancarella di avocado in un mercato del Sud America

Coltiva il tuo avvocado!

A livello casalingo si può far crescere una bella pianta facendo radicare il seme (a punta in su) nell’acqua, per poi trapiantarlo in terra ben drenata. Tutto quello che occorre è il seme/nocciolo di un avocado, un vasetto di vetro, degli stuzzicadenti. Con l’utilizzo degli stuzzicadenti bastera’ sistemare il seme meta’ in acqua e l’atra meta’ fuori e lasciarlo cosi per qualche settimana fino a quando dal seme nasceranno le radici (in acqua) mentre dalla parte superiore (fuori dall’acqua) nascera’ la piantina.

coltivare un avocado
Coltivare in casa l’avvocado è semplice!

Proprietà medicinali

È indicato come protettivo dai raggi solari e si distingue per le sue proprietà nutritive. Tale frutto è infatti ricco di beta-carotene e glutatione, contiene potassio in quantità maggiori delle banane ed è altamente calorico (circa 250 kcal per frutto). L’olio di avocado è indicato per rigenerare la pelle. In alcuni individui può causare forme di allergia.

L’avvocado è indicato come protettivo dai raggi solari

Attenzione agli animali!

Le foglie, la corteccia, i frutti e i semi dell’avocado sono documentati per essere dannosi su vari animali: gatti, cani, bovini, capre, conigli, ratti, cavie, uccelli, pesci e cavalli possono subire gravi danni (o addirittura morire) se li consumano. La totalità della pianta di avocado contiene infatti un derivato acido grasso tossico, chiamato persina, la quale è in genere innocua per gli umani. 

foglie della pianta di avocado
Le foglie della pianta di avocado. Anche loro sono tossiche per gli animali

Rispondi